DreamAIR

DreamAIR nasce dal sogno di realizzare in continuo tutti i trattamenti chimici che richiedono una consistente azione meccanica (enzimature, caustificazioni, fibrillazione e defibrillazione, riduzione di peso, decolorazioni ecc...), in modo sicuro e ripetibile, senza abrasioni, pieghe o disuniformità.
La scommessa è stata quella di superare i limiti degli attuali sistemi in discontinuo (tumbler ad aria, air flow e jet, cesti rotativi) per offrire al finitore sensibile la possibilità di scatenare la propria creatività ed accedere a finissaggi ad altissimo valore aggiunto in modo industriale e sicuro.
Ecco dunque DreamAIR, un’ideale combinazione tra un Air jet e un lavaggio in continuo.
La combinazione di un'intensa azione meccanica ad aria con i prodotti chimici in un processo continuo sposta in alto l'asticella della creatività, facendo di DreamAIR il nuovo punto di riferimento per il finissaggio a valore aggiunto.
Un enorme varietà di soluzioni diviene oggi possibile per sfuggire alla battaglia del prezzo e per un attimo respirare l'aria dell'unicità:

Let Yourself Be a DreamAIR!

Scarica la brochure

Brevetti Internazionali

DreamAIR è l’unica tecnologia air jet continua nel mercato dedicata ai finissaggi speciali grazie alla combinazione di due brevetti internazionali:

Applicazioni

Con DreamAIR si possono eseguire tutti i tipi di applicazioni chimiche su numerosi tessuti per composizione, struttura e applicazioni, dai prodotti serici, alla camiceria, al denim e cotonieri pesanti fino alle nuove fibre celluosiche (lyocell, cupro), al poliestere, sia nel navetta che nella maglieria.
Il processo può avere sede in fase di preparazione (su ppt) – come enzimature e/o fibrillazioni – oppure sul prodotto dopo tintura o dopo stampa (decolorazioni, “effetti capo” su tessuto, biopolishing)

  • Jeans e pantaloni: Enzimature su ppt o dopo tintura, fibrillazione e defibrillazione su tencel e miste cotone, effetti delavè, effetto tridimensionale per scoroliture. Rinse wash su denim per stabilità, bleaching su tinto indigo o su sovrattinti.
  • Serici: Tencel & miste, pes/modal, effetto brinato su sete
  • Camiceria e lino: Enzimature su tinto filo orsu misti lino, effetto scoloritura su tinto pigmento.
  • Maglieria: Fibrillazione e defibrillazione su tencel e misti o modal/pes

Modelli e possibili linee continue

La tecnologia in continuo DreamAIR si struttura secondo un concetto di modularità per meglio assecondare le necessità produttive e di processo. Una linea integra il modulo air jet DreamAIR per i trattamenti chimico-fisici a un modulo aggiuntivo, denominato WN per la neutralizzazione e risciacquo che funziona per immersione dei tessuti in acqua.
É possibile combinare le linee nei seguenti modi:

  • DreamAIR (con 4 vasche e 2 canali divisi per trattamento e risciacquo)
  • DreamAIR+ WN1 (linea singola)
  • DreamAIR + WN2 (4 vasche di risciacquo/ neutralizzazione)
  • DreamAIR doppio (8 vasche e 4 canali)
  • DreamAIR doppio + WN2 (linea doppia)

Configurazioni alternative e opzioni disponibili

L’esperienza dei processi negli anni ci ha consentito di sviluppare soluzioni per le varie necessità produttive:

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo:


Wanny

Wanny si propone di eseguire trattamenti chimici e lavaggi in modo continuo e in forma di corda. Si sviluppa in una serie di vasche con controllo di temperature e un'idraulica controcorrente assimilabile agli impianti di lavaggio convenzionali, ma seondo una logica rivoluzionaria: il LAVAGGIO ATTIVO.

La rivoluzione di Wanny risiede nel continuo movimento di andi-rivieni negli ugelli soft flow (da 24 a 40 ugelli a seconda del modello), pur mantenendo costante l’entrata e uscita continua dall’impianto. Alla fine del processo, i passaggi dagli ugelli (Lavaggio Attivo) variano mediamente dalle 80 alle 100 volte in 30-40 minuti di permanenza totale del tessuto in macchina. Ciò consente un enorme potere lavante in un tempo ridotto di permanenza. Il concetto è assimilabile alla bustina del the: la soluzione del the avviene molto più rapidamente se viene immersa ripetutamente la bustina nell’acqua, piuttosto che lasciarla statica nella tazza.

L’enorme scambio acqua/prodotti/tessuto e tempo di permanenza permettono lo sviluppo in modo semplice di trattamenti chimici, altrimenti complessi, se non impossibili negli impianti in continuo convenzionali, quali l'antipilling enzimatico, il il bianco ottico, i bagni di riduzione ed ovviamente il candeggio di preparazione, o di norma relegati a processi in discontinuo in macchine da tintura o in onerosi impianti in aperto.

D'altra parte, gli stessi elementi di frequenza e permanenza, garantiscono una efficacia unica nei trattamenti di lavaggio (purga, dopo stampa o neutralizzazione/risciacquo) che assimilano le velocità di processo di Wanny ai comuni sistemi di lavaggio in continuo.

L'utilizzo della corda e l'andamento libero del tessuto assicurano inoltre un contesto di rilassamento e di rientro naturale del tessuto impossibili da ottenere in aperto, oltre che una efficacia di scambio ad oggi ineguagliata, garantita da ugelli overflow.

Wanny adotta la logica della modularità: conbinando 3 diversi moduli (QUICK, CHEM e WASH) permette di assolvere alle più svariate esigenze di trattamento, tramite configurazioni flessibili e multi-funzionali.

Il dosaggio dei prodotti chimici è configurabile a piacere tramite pompe dedicate per ciascun singolo prodotto, vasi prodotto, sistema di aspirazione e iniezione costruito per la massima accuratezza.
Un enorme varietà di soluzioni diviene oggi possibile produrre in modo competitivo e sostenibile e per un attimo respirare l'aria dell'unicità:

Let your production FLOW in CONTINUOUS!

Scarica la brochure

Brevetti Internazionali

Wanny è l’unica tecnologia soft flow continua nel mercato dedicata alla preparazione e al finissaggio, grazie alla combinazione di due brevetti internazionali:

Applicazioni

Con Wanny si possono eseguire processi di lavaggio e applicazioni chimiche su numerosi tessuti per composizione, struttura e applicazioni, sia per maglia, grazie all’azione delicata dei soft flow, ma anche per navetta, senza rischi di pieghe, in 3 grandi aree di applicazione:

PREPARAZIONE:
Sbozzima e de.oiling su greggio, candeggio, lavaggio tinto filo, bianco ottico, bagni di rientro e lavaggi rapidi o risciacquo dopo mercerizzo.


DOPO STAMPA:
Per reattivi, dispersi, acidi e per pigmenti a corrosione.


DOPO TINTURA:

Per saponatura reattivi, bagni di riduzione del poliestere e lavaggio dopo cold pad batch

  • Serici: Lavaggi di preparazione (de-oiling o sbozzime), rientro del crêpes, dopo stampa
  • Camiceria e lino: Lavaggi di rientro del lino, camiceria stampata, sbozzima del tinto filo
  • Maglieria: De-oiling, biopolishing enzimatico, candeggio per tintura, bianco ottico per stampa, lavaggio del tinto filo, saponatura di tinture reattive, bagni di riduzione del poliestere
  • Lana e misti: Effetto “lavaggio rapido” in continuo, impiumatura e bagni di rientro

Modelli e possibili linee continue

La tecnologia in continuo Wanny si struttura secondo un concetto di modularità per meglio assecondare le necessità produttive e le logiche del processo chimico (ph e fasi di processo). I tre moduli disponibili (QUICK, CHEM, WASH) si contano di 8 ugelli ciascuno e il nome della macchina si identifica per il numero totale di ugelli presenti:

(2 moduli Wash)

(Quick + 2 Wash)

(2 Chem + Wash)

(3 Chem + Wash)

(4 Chem + Wash)

Configurazioni alternative e opzioni disponibili

L’esperienza dei processi negli anni ci ha consentito di sviluppare soluzioni per le varie necessità produttive:

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo:


K-Booster

K-BOOSTER nasce come unità ausiliaria ed efficiente di essiccazione, per esigenze di elevata produttività e sensibilità al costo al metro, secondo una filosofia di processo sostenibile, oggi irrinunciabile.
K-Booster, quindi, segue una logica di modularità (1 o 2 camere) per potersi adattare alle diverse esigenze produttive, ma vista l'enorme capacità di evaporazione in uno spazio ridottissimo, può essere concepito anche come unità stand alone per pura essiccazione.
Il concetto costruttivo segue le moderne tecnologie della ramosa, con la presenza di soffierie per investire il tessuto su entrambi i lati. Il componente altamente innovativo risiede in un percorso multiplo verticale anziché lineare e orizzontale, consentendo un massimo rapporto tra spazi e contenuto di tessuto, massimizzando la capacità evaporativa, con soluzioni di aspirazione forzata (Smart Vacuum) e ricircolo interno come in una ramosa
Ogni modulo contiene 15 metri di tessuto (pari a 5 campi di ramosa) in uno spazio di poco più di 2 metri, con 600 kw di potenza termica installata e 2 motori da 22 kw.
Concepito come modulo di una linea o unità separata, K-BOOSTER si dota di entrata sia da gruppo centro-allargatore che da sensore a controllo d’ansa. In uscita, allo stesso modo può essere dotato di un sensore di sincronismo a infrarosso oppure dotarsi di faldatore per uscita indipendente.
Quadro elettrico e pannello di controllo possono essere solidali al K-BOOSTER o inseriti nel quadro centralizzato della linea.
K-BOOSTER risulta il complemento ideale alle nostre linee di tumbling, laddove si richieda di ottimizzare il processo e arrivare a un grado ideale di umidità residuale tale da ottenere i migliori effetti dal processo di tumbling successivo.
K-BOOSTER è altresì utilizzabile come asciugante a sé per tessuti a navetta, come fine linea di lavaggio in virtù dei suoi spazi ridottissimi ed enorme capacità evaporativa.
Ciascun modulo raggiunge evaporati elevatissimi, fino a 360 kg/h, evidentemente variabili in funzione dell’aria e temperature impostate.

Applicazioni

La modularità di K-Booster permette un’enorme versatilità di utilizzo per asciugatura efficiente e compatta, sia in modalità di linea che come unità a sé stante:

PRE O POST ASCIUGATURA:
Pre-asciugatura per eliminazione dell’umidità non funzionale al successivo step oppure asciugante a fine lavaggio.

ASCIUGANTE MODULARE INDIPENDENTE:
Asciugante efficiente e compatta per necessità di rapide essiccazioni in poco spazio.

  • Serici: Essicatoio compatto a fine linea di lavaggio per tessuti a navetta
  • Home Textiles: Massima efficacia di pre-asciugamento (de-watering) per assicurare alla linea di tumbling il grado ideale di umidità residua, efficientando produttività e consumi

Modelli e possibili linee continue

K-BOOSTER è disponibile in 1 o 2 moduli:

K-Booster 1 = 15 m contenuto, 600 kw, 360 k/h evaporato

K-Booster 2= 30 m contenuto, 1200 kw, 720 kg/h evaporato

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo:


FlyAIR

FlyAIR risponde all’esigenza di un finissaggio continuo con tutte le prerogative meccaniche del trattamento in corda ad aria unitamente a lunghi tempi di permanenza in lavorazione. Dopo trentanni di tradizione dei tumbler discontinui in corda, oggi niente più tagli dei tessuti, carico/scarico, cuciture e scuciture. 

FlyAIR è disponibile in due configurazioni (4 vasche e 8 vasche).  

L’azione meccanica intensa prodotta dalla corda produce un caratteristico effetto mosso e cascante, del tutto diverso dall’effetto del tumbler in aperto. I lunghi tempi di permanenza permessi dai 2 o 4 air jets pe le 4-8 vasche permettono al tessuto di rimanere in processo dai 20 ai 40 min rispetto ai consueti 4-8 minuti di un tumbler in largo. FlyAIR pertanto schiude nuove frontiere di finissaggio e risponde a una richiesta di lungo termine per un tumbling in corda industriale e continuo.

FlyAIR 8 permette di riprodurre in continuo una lavorazione a due step separati (vaporizzazione +asciugatura oppure due step separati di asciugatura) grazie a due diverse regolazioni di aria e temperatura

(ideale per agnellatura polar fleece ad esempio).

FlyAIR 4 offre enormi capacità produttive (pari a un 4 corde discontinuo per lo stesso effetto), ma con un solo ventilatore e un’unica regolazione di temperatura.

La linea FlyAIR può essere concepita da rotolo a rotolo con un foulard di impregnazione in ingresso, un sistema di raffreddamento in uscita, una bascula di scorta che permette il sincronismo con un apricorda. Un enorme produttività senza rinunciare all’inconfondibile effetto della corda.

Allacciatevi le cinture!

Scarica la brochure

Brevetti Internazionali

FlyAIR è l’unica tecnologia air jet continua in corda su mercato, dedicata ai finissaggi speciali grazie alla combinazione di due brevetti internazionali:

Applicazioni

Con FlyAIR si possono eseguire tutti i tipi di tumbling su numerosi tessuti per composizione, struttura e applicazioni, dai prodotti serici e stampati, alla camiceria, ai cotoni per pantaloni fino alle nuove fibre cellulosiche (lyocell, cupro), al poliestere, sia nel navetta che nella maglieria.

  • Pantaloni: Mano “capo” ed esaltazione dei processi di finissaggio superficiale (smergliature, spazzolature, garzature)
  • Serici: Tencel & miste, pes/modal, con esaltazione mano-pesca, rigonfiamento della mano e scatto
  • Camiceria e lino: Tumbling aggressivo su tinto filo o su misti lino, effetto shabby e drappeggiante
  • Maglieria: Tencel e misti o modal/pes, sia come tecno-polishing (pulizia meccanica) su basi resinate, che nell’esaltazione della mano-pesca

Modelli e possibili linee continue

La tecnologia in continuo FlyAIR è disponibile in 2 modelli e si presta alla combinazione sincronizzata in entrata con foulard di impregnazione e in uscita con J-box di sincronismo e apricorda:

FlyAIR 4 (con 4 vasche e 2 canali. 1 solo motore e 1 solo riscaldamento per entrambi i canali)

FlyAIR 8 (8 vasche e 4 canali, 2 motori e 2 riscaldamenti separati = 2 temperature possibii) Opzione vaporizzazione su canale 1 e 2 e raffreddamento in uscita.

Configurazioni alternative e opzioni disponibili

L’esperienza dei processi negli anni ci ha consentito di sviluppare soluzioni per le varie necessità produttive:

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo:


Foulard

La linea foulard intende coprire una vasta gamma di trattamenti, sia per l’impregnazione di prodotti chimici che per la pura spremitura.
La linea foulard abbraccia foulard a 2 cilindri e foulard a 3 cilindri per applicazioni “bagnato su bagnato”, tutti interamente costruiti in acciaio inox.
Si articola in tutte le tavole di lavoro, da 180 cm fino a 360 cm, grazie all’utilizzo di cilindri di diametro da 290 mm fino a 375 mm.
Il sistema di pressione si articola mediante mantici ad aria compressa che garantiscono alta efficienza di spremitura, da 14.000 kg a 16.000 kg.
La gamma di cilindri di spremitura conta su configurazioni bombé, semi-bombé e con rettifica parallela ed asse di compensazione interna, ideale per impregnazione accurata di prodotti, la cui uniformità è garantita sia a bassa che alta pressione di esercizio.
Il foulard a 3 cilindri permette spremitura differenziate per egualizzare il contenuto di umidità nella prima spremitura e applicare dopo il prodotto, nella seconda spremitura/impregnazione.
Per l’impregnazione si rendono disponibili vaschette a singola, doppia e persino tripla impregnazione.
L’entrata è disponibiile da tessuti a falda e da grande rotolo e l’uscita permette la sincronizzazione con i nostri macchinari tramite più sistemi di compensazione, oppure l’affaldatura o l’arrotolatura tangenziale.
I nostri foulard vengono corredati di numerose soluzione di allargatori (singoli o doppi) e con rivestimento in acciaio inox o ebanite. Offrimao anche soluzioni composite con cilindro di tangenza o cilindri curvi di tensionamento.
Il sistema idraulico prevede l’irradiazione del prodotto a tutta altezza nella vaschetta per uniiformità di applicazione. Opzionalmente disponiamo di vasi prodotti per il reintegro automatico e in caso si rendesse necessario, disponiamo di spruzzatori controcorrente per la pulizia del tessuto prima della spremitura.
Completa il tutto il quadro elettrico con touch screen SIEMENS, sia integrado a bordo macchina o incluso nell’armadio elettrico dell’eventuale linea di finissaggio (con i ns tumbler ad esempio).

Modelli e possibili linee continue

La gamma dei nostri foulard si suddivide in vari modelli:

Foulard 2CN (impregnazione e spremitura), suddivisa in bombè o rettifica parallela con cilindri da 290 o 320 mm (fino a tavola 2800) e 375 mm (da tavola a 3600 mm). Pressioni di spremitura da 14.000 a 16.000 kg

Foulard 3CA/D (pressione differenziata), con rettifica parallela con cilindri 320 mm (fino a tavola 2600) per applicazioni “bagnato su bagnato”

Configurazioni alternative e opzioni disponibili

L’esperienza dei processi negli anni ci ha consentito di sviluppare soluzioni per le varie necessità produttive:

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo:


Mistyk

Mistyk è il risultato di un gruppo di lavoro di ingegneri e tecnologi di processo con più di 30 anni di esperienza nella progettazione e produzione di vaporizzi per l’industria tessile e la comprovata conoscenza di Pentek per i foulard.
Si ispira alla tradizione italiana di alta qualità di stampa e finissaggio, sempre all’interno di una solida tradizione, ma adottando importanti innovazioni e soluzioni frutto di esperienza diretta.
Se l’affidabilità e un progetto che si radica nell’esperienza rappresenta il fondamento di Mistyk, i recenti sviluppi nell’industria tessile richiedono una particolare cura per il tessuto, in un contesto di sostenibilità, semplicità d’uso e controllo esatto dei costi operativi.
Mistyk è la risposta alle nuove esigenze di una impresa tessile nel settore della stampa a due fasi e relative necessità di vaporizzaggio.
Mistyk combina infatti: un foulard di alta efficienza con cilindri cromati per l’applicazione del chimico, un pre-essiccatore ad infrarossi per ridurre le condensazioni sul tessuto bagnato, una torre di vaporizzaggio di contenuto variabile da 9 ai 18 metri, in funzione delle velocità produttive.
L’impianto viene fornito anche di sistema di sincronismo per lavorare in continuo con un lavaggio in continuo

Mistyk offre anche la possibilità di mantenere alti contenuti di tessuto, disponendolo però in una torre sviluppata in orizzontale per ridurre gli ingombri in altezza.

Mistyk: l’energia del vapore elevata a nuove vette!

Applicazioni

Mistyk permette di impregnare il prodotto chimico e sviluppare stabilmente il colore per stampe a due fasi su tessuti indantrene per applicazione militari o per stampe a corrosione.

  • Stampa: Stampati indantrene o per corrosione

Modelli e possibili linee continue

La linea Mistyk consta con vari modelli e varianti di esecuzione, in funzione del contenuto in metri, della tavola di lavoro e dell’ingombro della camera di vaporizzazione:

  • Contenuto: da 9 mt a 18 mt
  • Tavola: 2200 x 2000, 2600 x 2400, 3600 x 3400
  • Torre vertical o doppia camera orizzontale

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo:


PowAIR

PowAIR nasce dall'idea di unire la crescente richiesta del mercato per la massima flessibilità a costi di lavorazione inferiori, in linea con le attuali sensibilità per l’ecosistema.
Le nuove logiche di fabbricazione consentono di utilizzare PowAIR come essiccatore efficiente a basso costo al metro, ma anche come tumbler con una potente ed energica azione aerodinamica.
PowAIR è particolarmente indicato nelle ultime fasi dei processi di finissaggio e dopo la stampa, sfruttando l'azione dell'aria in due modi diversi: con alta pressione per rigonfiare le fibre, far fuoriuscire il pelo, ammorbidire e spezzare la rigidità del tessuto attraverso lo scontro contro le griglie (modalità tumbling) o con una maggiore quantità di flusso d'aria per garantire le massime prestazioni di asciugatura (modalità di asciugatura), diventando così la più raffinata alternativa ai metodi di asciugatura convenzionali.
La cura per il tessuto e l’azione meccanica del tumbling è stata spinta alle vette più alte, sulla scia di una chiara tendenza mondiale per tessuti più delicati e “sensibili”, specie nella gamma alta di mercato.
PowAIR introduce consistenti novità nella direzione di un processo sostenibile con un massiccio sistema di ricircolo dell'aria e dispositivi tecnici specifici per consentire il passaggio dalla modalità delicata di essicatoio e alla funzione aggressiva del tumbler, apparentemente antitetica.
Ciò avviene attraverso un meccanismo automatico brevettato che permette di ridurre ed aumentare a piacere le fendite d’aria da pannello di comando, variando così a piacere gli equilibri tra quantità e pressione d’aria, in funzione del tessuto in lavorazione o degli effetti desiderati.
PowAIR è lo strumento più flessibile ed univerale sul mercato e rappresenta quindi la vetta dell’eccellenza nel tumbling, progettata per chi desidera il massimo. La vasta esperienza su diversi stili e composizioni di tessuto ci ha portato a progettare e brevettare nuove soluzioni tecniche per coniugare potenza, delicatezza e risparmio energetico.

PowAIR: LA SCELTA SOSTENIBILE

Scarica la brochure

Brevetti Internazionali

PowAIR introduce prospettive innovative nel tumbling moderno, grazie in particolare all’utilizzo di un ulteriore brevetto internazionale:

Applicazioni

Con PowAIR si possono eseguire tutti i tipi di tumbling su numerosi tessuti per composizione, struttura e applicazioni, dai prodotti serici e stampati, alla camiceria, ai cotoni per pantaloni, tessuti per la casa e il bagno, fino alle nuove fibre cellulosiche (lyocell, cupro), al poliestere

  • Pantaloni: Mano “capo” ed esaltazione dei processi di finissaggio superficiale (smergiliature, spazzolature, garzature)
  • Serici: Tencel & miste, pes/modal, con esaltazione mano-pesca, rigonfiamento della mano e scatto.
  • Camiceria e lino: Tumbling su tinto filo o su misti lino, effetto shabby e drappeggiante
  • Maglieria: Azione di essicazione con minima azione meccanica per asciugare con un tatto gradevole e gonfio.
  • Lana e misti: Sia per lana cardata che pettinati delicati per conferire volume e scatto

Configurazioni alternative e opzioni disponibili

L’esperienza dei processi negli anni ci ha consentito di sviluppare soluzioni per le varie necessità produttive:

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo:


ENAIRGY

EnAIRgy è una macchina di finissaggio speciale per incrementare qualitativamente il vostro prodotto: è lo strumento ideale per chi intende migliorare il posizionamento sul mercato del prodotto conferendo morbidezza, voluminosità e volume, drappeggio, scatto e cambiamenti di aspetto. La gamma di effetti di finissaggio garantita da ENAIRGY è paragonabile alla gamma generale di effetti prodotti dai cesti a tamburo rotante, sebbene in un processo continuo e in aperto.

Scegliere EnAIRgy significa decidere di smarcarsi dal puro segmento “commodity”, dalle dinamiche di battaglia del prezzo, per ottenere un posizionamento del prodotto unico e distinto, senza necessariamente ridisegnare il prodotto dal filato alla trama o alla tintura, modificandone piuttosto l'aspetto e la percezione fisica e visiva.

Il segreto di EnAIRgy è la combinazione del moto alternato discontinuo, all'interno di un processo continuo: mentre infatti all'interno della macchina la merce accumulata continua a sbattere ad alta velocità in un movimento di andirivieni, all'esterno il tessuto entra ed esce continuamente senza soluzione di continuità. Ciò è possibile grazie ad una bassa velocità in entrata e in uscita dell’impianto (regolabile meccanicamente da 3 a 50 m/min) e ad una velocità molto elevata nel movimento interno di andirivieni.

Scarica la brochure

Brevetti Internazionali

EnAIRgy ha conseguito un riconoscimento mondiale grazie alle prestazioni garantite dai nostri brevetti internazionali:

Applicazioni

EnAIRgy è energia dell'aria e la sua azione trova il suo massimo contenuto creativo nella fase finale del finissaggio, appena prima dell’ispezione e imballaggio. La merce tinta, stampata o spalmata, viene lanciata ripetutatmente dalla pressione dell'aria contro griglie in acciaio inox a velocità variabile su tutta la larghezza di lavoro, riproducendo in modo industriale quell'antica attività di massaggio e azone meccanica delle lavandaie sulle rocce del fiume. ENAIRGY può lavorare su tessuti asciutti – grazie alla sua potente azione meccanica – o su tessuti precedentemente impregnati con prodotti chimici o semplicemente vaporizzati con vapore libero per aumentare la gamma possibile di effetti.

  • Tessuti per la casa: spugna, jacquards, ciniglie, tessuti automotive, tendaggi
  • Denim elastic e pantaloni: Stabilità per power stretch, massima elasticità, velure, velluti a coste e spalmati
  • Abbigliamento femminile: Tessuti serici stampati, tencel, crêpes di viscosa, poliestere e miste
  • Camiceria e lino: Camiceria tinto filo e stampata, lino e miste
  • Lana e misti: Lana pettinata e cardata

Modelli e possibili linee continue

In base alle specifiche esigenze di produttività, evaporazione, tipologia di tessuti ed effetti abbiamo allestimenti adeguati allo scopo:

Ultimo modello della famiglia con tunnel lungo e Power Boost (motore a spinta d'aria da 75kw). Adatto per tessuti medi e pesanti (jeans e pantaloni elasticizzati, camiceria e lino, ciniglia per tappezzeria ecc...) Crash intensivo e capacità di evaporazione fino a 500 kg/h.

Modello più piccolo della famiglia con tunnel di larghezza ridotta e potenza d'urto inferiore (motore a spinta pneumatica da 55 kW). Adatto per abbigliamento donna, stampe, camiceria e lino, lana e misti, pulizia della maglia ecc…) e ovunque la frequenza dell'impatto sia più importante della forza d'urto. Capacità di evaporazione fino a 350 kg/h.

Modello più potente della famiglia con tunnel òungo 6 metri ed enorme potenza d'urto (motori di spinta pneumatica da 75 kW + 30 kw). Adatto per tessuti pesanti, ma soprattutto per grandi capacità evaporative. Capacità di evaporazione fino a 600 kg/h.

Configurazioni alternative e opzioni principali

Tutti i dispositivi per soluzioni su misura sia meccanicamente che elettricamente sono realizzati internamente nei nostri stabilimenti.

Esempi di linee

Alcuni esempi di line installate nel mondo


Geyser

GeySer è il risultato di un gruppo di lavoro di ingegneri e tecnologi di processo di Pentek e Kromatica con più di 30 anni di esperienza nel settore dei vaporizzi per l’industria tessile.
Si ispira alla tradizione italiana di alta qualità di stampa e finissaggio, sempre all’interno di una solida tradizione, ma adottando importanti innovazioni e soluzioni frutto di esperienza diretta.
Se l’affidabilità e un progetto che si radica nell’esperienza rappresenta il fondamento di Geyser, i recenti sviluppi nell’industria tessile richiedono una particolare cura per il tessuto, in un contesto di sostenibilità, semplicità d’uso e controllo esatto dei costi operativi.
Geyser è la risposta alle nuove esigenze di una impresa tessile nel settore della stampa, progettata per alti standard qualitativi del prodotto, rifuggendo dalla mera dinamica della battaglia di prezzo, per raggiungere piuttosto prestazioni e sostenibilità
in linea con i cambiamenti attuali di mercato.
Adatto a tutti i processi di vaporizzazione e fissaggio del colore attualmente presenti nell’industria tessile, GeySer include nella propria configurazione di base tutte le soluzioni per l’operatività completa sia per stampa rotativa convenzionale che digitale.
L’alto contenuto di tessuto grazie a un nuovo sistema brevettato di formazione della falda, il sistema di vaporizzazione nelle sue varianti di modularità, la nuova gestione dell’aria d’ambiente, l’innovativa soluzione dell’entrata multipla sono solo alcuni dei fattori per assicurare il miglior sviluppo del colore, tramite un controllo assoluto della qualità del vapore e della costanza di temperatura nel corso di tutto il processo.

Le economie di processo non si limitano al solo processo di vaporizzazione, ma riguardano anche i processi precedenti e successivi alla vaporizzazione. La migliore gestione della reazione esotermica permette contenuti minori di urea in fase di preparazione e conseguentemente anche un minor uso di acqua e chimici nei lavaggi successivi, là dove previsti.

GeySer: la forza del vapore

NUOVO BREVETTO

Le prestazioni di cura ed attenzione al tessuto di Geyser si denotano già nel suo motore primario, la formazione della falda, per la quale è stato introdotto un nuovo brevetto:

Applicazioni

Geyser permette di sviluppare stabilmente il colore per stampe rotative convenzionali e digitali, sia per applicazioni di coloranti reattivi, come acidi e dispersi.
Presta servizio anche per la reticolazione degli stampati pigmento e per stampati a corrosione.

  • Stampa:Stampati di qualsiasi composizione e struttura, sia a maglia che a navetta, per abbigliamento, arredamento e home textiles in genere.

Modelli e possibili linee continue

La linea Geyser si esprime in una vasta gamma di modelli e varianti di esecuzione, in funzione del contenuto in metri, della tavola di lavoro e del sistema prescelto per il surriscaldamento del vapore o del riscaldamento dell’aria:

  • Contenuto: da 140 mt a 500 mt
  • Tavola: 2200 x 2000, 2600 x 2400, 3600 x 3400
  • Vapore saturo, vapore surriscaldato a gas o olio diatermico

Configurazioni alternative e opzioni disponibili

La combinazione tra la lunga esperienza del settore e la freschezza del progetto, permette numerose configurazioni alternativi e una vasta gamma di soluzioni personalizzate:

Novità

MODULARITà


La modularità dell’impianto è stata rivista ed ampliata, ora disponibile in 2 modalità di vaporizzazione (in base al contenuto dell’unità):
Vaporizzazione intensiva: (modulo da 260 cm) con doppie unità di vaporizzazione, poste simmetricamente una di fronte all’altra per la massima intensità di vaporizzazione. Progettato per la prima energica azione del vapore.
Vaporizzazione estesa: (modulo da 390 cm) per un maggior contenuto di tessuto, composta dalle stesse doppie unità di vaporizzazione, ma poste una di fronte all’altra, ma non simmetricamente, in modo da consentire una distribuzione uniforme del vapore. Indicata per un contenuto di tessuto superiore.

CAPPA ENTRATA MULTIPLA


Una nuova voce di design mira a correggere la crescente domanda di cura del prodotto (soprattutto per tessuti digitali reattivi).
Quattro possibili entrate alternative di tessuto per stampa digitale, rotativa, prodotti pesanti e leggeri o avvolti con carta.
È stata studiata una cappa di ingresso di nuova concezione per una più lunga esposizione dei tessuti in aperto al primo shock termico (e relativo restringimento) prima della formazione della falda. In questa area stato implementato un sistema di riscaldamento altamente efficace per prevenire le condense.

MISCELAZIONE DELL’ARIA


L’ingresso di aria ambiente è sempre più necessario per adempiere al duplice scopo:

A. Migliorare lo sviluppo del colore in caso di una particolare tonalità di colore (come il ciano) che richiede un’ossidazione più elevata (in particolare nei coloranti per stampa digitale)
B. l’ingresso di aria fredda aiuta comunque ad abbassare la temperatura insieme all’acqua nebulizzata per fronteggiare il naturale fenomeno esotermico dei coloranti reattivi;

L’aria fresca può essere controllata digitalmente tramite il pannello touch screen, in percentuale alla quantità di flusso di vapore.

MANUTENZIONE


Particolare attenzione è stata posta alle operazioni di manutenzione e, in particolare:

  • L’utilizzo di un passo fisso di 15 cm tra bastoni con una sola catena consente la massima stabilità e nessun sincronismo tra più catene (la distanza di 23 cm è comunque predisposta per essere realizzata meccanicamente).
  • Due piattaforme mobili (una per ogni porta), scorrevoli lungo la macchina, consentono di raggiungere qualsiasi lato della camera per qualsiasi operazione di manutenzione. Le due piattaforme possono essere unite a formare una base più ampia, ma durante il processo vengono bloccate alle due estremità della camera (interna ed esterna) in corrispondenza delle porte di ingresso.

STRUTTURA E ISOLAMENTO


Tutta la struttura è opportunamente coibentata con pannelli isolanti, in metallo verniciato e con lana di roccia di grosso spessore.

Carterature esterne con pannelli di lamiera verniciata opportunamente rinforzati per garantirne la tenuta della lana di roccia.

Coibentazione del tetto mediante un doppio strato di lana di roccia con pannelli esterni a tenuta in lamiera zincata.

Molta attenzione è stata data alla coibentazione del forno per il massimo contenimento della temperatura coibentando anche tutta la parte a terra del forno per mantenere la temperatura più calda possibile evitando eventuali condense. I pannelli sul fondo si dotano di scarico delle condense nel momento in cui la macchina viene spenta e riaccesa

DESIGN


L’impianto adotta una serie di dotazioni e soluzioni dal design innovativo e pratico.
Tutti i cavi per il cablaggio sono opportunamente protetti all’interno di canaline in lamiera sagomata facilmente rimovibili (senza uso di viti). Queste canaline costituiscono oltretutto un elemento estetico, un pattern lineare e gradevole alla vista.
Allo stesso modo sono protetti gli impianti di riscaldamento (bruciatori a gas e connessioni dell’olio diatermico), tramite carterature apribili dal design accattivante, al fine di evitare l’esposizione diretta da parte degli operatori e proteggere gli impianti dallo sporco e dalle contaminazioni ambientali)

Tutti gli impianti di erogazione dell’acqua e del gas o dell’olio diatermico e aria compressa sono opportunamente nascosti da carterature in lamiera sagomata di facile rimozione per rendere facili le eventuali manutenzioni e controlli periodici oltre a garantire un aspetto dell’impianto totalmente lineare e pulito.

La scelta della combinazione di colori che rendono prestigiosa, riconoscibile ed unica la fornitura.

Configura Geyser secondo le tue esigenze

La linea Geyser si compone di vari modelli suddivisi per capacità di contenuto della macchina e per altezze di lavoro.
Il contenuto varia da 140 m fino a 500 mt, crescendo di 40 metri di contenuto per taglia.
Le altezze di lavoro disponibili sono invece tre: 2200 x 2000, 2600 x 2400 e 3600 x 3400.
Seleziona la macchina tramite il configuratore e verifica ingombri, contenuti e specifiche tecniche del macchinario prescelto.

Esempi di linee installate

Ecco alcuni esempi di installazioni funzionanti nel mondo: